martedì, ottobre 17, 2006

...ma chi veste H&M non è coglione

Due cagate in due sere è troppo. Anche per chi è in versione pulp. Anche per chi è in versione "non me ne fotte nulla di niente" anche per chi ha paura di volare. C'entra nulla ma ci sta da dio. Il diavolo veste Prada e Scoop. Il primo non ho capito dove e perché faccia ridere. La battuta più bella rimane: "Ma Gabbana si scrive con due b?", tanto improbabile quanto divertente. Il resto è un tritacarne di banalità che cominciano con la prima apparizione di lei Anne Hathaway, ovvero la Julia Roberts dei poveri che poi alla fine diventa l'Elisabetta Gardini dei benestanti. Immaginatevi il cambiamento. Da toccarsi i coglioni appena si trasforma. Meryl Streep sembra la caricatura di Glenn Close quando interpreta Crudelia DeMon ne La carica dei 101. Vedete un po' voi il risultato. Non commento i dialoghi. Le seicento signorine della moda, appena sbarbate per l'occasione, che erano lì imbambolate davanti al megaschermo, sicuramente avrebbero fatto molto meglio. Anche a domandarle una battuta a testa. Sorvolo sulla trama che è la stessa identica cosa che hanno fatto gli sceneggiatori. Mi sa. Scoop invece è la versione liofilizzata dell'altra semi minchiata che ha diretto l'anno scorso Woody Allen: Match point. Con la differenza che qui la vista sul Tamigi, la casa e lo sguardo di Jonathan Rhys-Meyers, il fratello gemello separato alla nascita di Monica Bellucci, valevano i sette o otto euro spesi. Il culone sformato della 21enne Scarlett Johansson, un po' meno. Allen, poi, sembra sempre di più Oreste Lionello che probabilmente non si è limitato solo a doppiarlo ma lo ha sostituito in tutto. Interpretazione e scrittura compresa. Che la regia sia di Pingitore e nessuno ce l'abbia detto? Bah. Non sapete cosa fare? Bene. Rimanete nel dubbio e poi andate a letto. Il diavolo vestirà anche Prada, ma questo non significa che chi veste H&M sia coglione. Nano nano
(nella foto, Jonathan Rhys-Meyers)

7 commenti:

Il Baronetto ha detto...

Me cojoni... quindi mi consigli una tisana e poi a nanna anziché il cinema? Beh, Grazie del consiglio.

paciu ha detto...

bentornato!!!
finalmente... questo volevamo da te! ti adoro

Anonimo ha detto...

Prada lo vedo stasera e Scooop domani...poi te saprò dire.Però su Match point non son proprio d'accordo,anzi,reputo che dopo Io ed Annie ed Interiors sia il film più riuscito di Mr.Allen!Ironico,cinico,ottimi interpreti e dialoghi sublimi.Il tutto arricchito da un finale davvero con il botto :p Se in più ci metti che guarderei un film di Jonathan anche se facesse "Vacanze di Natale"....hehe.Un abbraccio
Creep

iltequila ha detto...

quando scrivi così sei grande :)

iwxcvbmw

cerbiatta ha detto...

sei sempre fantastico!!!!
pazzo per te, anche se non apprezzi mai la lettura dei giornali

thomas ha detto...

e tu, come ti vesti?

penaepanico ha detto...

...effettivamente mi hanno cambiato la cura. Il nuovo mix di pasticche che mi infilano sciolte nelle vene mi rendono più euforico. E in più, visto che l'infermiera di notte, ovvero Gloria Guida, mi ha allentato la camicia di forza, riesco a scrivere con più facilità. Lo stesso rispondo solo a Thomas...gli assistenti di Ade vestono Hercules...agli altri languidi baci. nano nano