venerdì, luglio 04, 2008

Li odio... i pinocchietti

Ok, va bene... gli architetti sono delle merde, le città italiane fanno schifo per colpa loro, se la tirano, e i loro progetti fanno pena (senza panico). Bene, che ritornino i geometri, quelli che hanno fatto belle le periferie, le coste della nostra penisola e Milano 2. Bravi. Andiamo avanti così. Mi domando: ma invece di occuparci degli architetetti e dei loro futuri progetti, perché non ci si occupa degli uomini che indossano i pinocchietti, uno degli indumenti che il codice penale dovrebbe annoverare tra i reati? Quelli sono il vero scempio dell'Italia accaldata e soffocante come i suoi abitanti. Sono la peggior cosa che sia mai stata inventata dopo le camicie bianche di Nara con i colli ricamati. E' pazzesco: più uno è basso e dotato di caviglione sformata più ama gli orridi pantaloni che arrivano alle caviglie. E' matematico, come dire: "Berlusconi parla e sicuramente sparerà una minchiata". Uno è nano e si compra i pinocchietti. Non che a quelli alti donino. Ma va. I pinocchietti donano solo al camino quando ha bisogno di una fiamma un po' viva. Non c'è speranza (per chi li vede) e redenzione (per chi li indossa). Ormai è da anni che girano e non c'è giustificazione alcuna: non sono più moda, non sono più novità, non sono più nulla, sono solo uno scempio per la vista, l'estetica, i nostri geni che sbigottiti si dicono: "ma questi er Rinascimento se lo so inventati solo per una botta de culo". E poi queste patacche di fidanzate griffate fino alla crema depilatoria non hanno occhi per osservere la nefandezza con cui si coprono (ahimè non totalmente, le caviglie rimangono al vento) i loro compagni? La Gelmini parla di grembiuli a scuola. Io parlo di pinocchietti sui banchi del tribunale. E per quelli che li indossano nessuno sconto di pena. Grazie. Nano nano
(Nella foto Tito)

2 commenti:

virginie ha detto...

mitico. approvo al 110%

bonaventura ha detto...

ti sei fermato ad un passo dalla rivelazione: Berlusconi processato perché, nano, indossava un paio di pinocchietti. sarebbe da infarto (per lui, ovviamente)...