lunedì, marzo 02, 2009

Io Marcello, tu Sophia

Due volte in un giorno mi sembra meritevole di racconto. Prima volta. Ho la schiena bloccata il mio medico mi ha dato delle punture. La prima ma l'ha fatta lui, per la seconda sono stato nel Centro Medico di Mediaseeeeeeeettttttttt e me la sono fatta fare dall'infermiera. Lei: "Sa che queste punture bruciano vero?". Io con la chiappa al vento (stoicamente faccio le punture in piedi e non sdraiato): "Lo so, ma l'ha già fatta ieri il dottore". Lei non paga: "E poi, questi antidolorifici hanno più ml degli altri". Io: “Cioè che c'è più liquido?". Lei: "Esattamente". Io: “Quindi bruceranno di più". "Lei con voce goduriosa: "Bravo". Poi il colpo finale: "Ma sua moglie non le sa fare le punture?".
Arrivo al lavoro. Mi siedo. Dopo poco mi chiama l’Alitalia. Ho prenotato un viaggio con mia sorella nell'arte e nella vita. La tipa dell’Alitalia mi dice: "Signora Sorella nell'arte e nella vita?" Io. "No, ma dica a me". Lei: "La carta di credito non può essere utilizzata e quindi non mi prende la prenotazione". Io: "Ok, mi sembra strano l'ho usata ieri e funzionava. Comunque nessun problema". Su messanger scrivo a mia sorella nell'arte e nella vita: "Hai li la carta di credito?". Lei: "No. Arrivo alle 8 a casa però". A questo punto parlo con l'operatrice: "Non riesco a darle l'altra carta cosa posso fare". L'operatrice: "Beh, se neppure sua moglie può fornirmi un 'altra carta di credito, facciamo che la richiama alle bla bla bla". Moglie? E due. Ops, vuoi vedè che so anche poligamo... Nano nano

2 commenti:

Gan ha detto...

Vuol dire che è ora di mettere la testa a posto e di sposarsi al più presto.
Mi raccomando: che sia bravo e intelligente, ma anche bello.

thomas ha detto...

ricco, no?