domenica, dicembre 04, 2005

Sottopassaggio (capitolo nove)

Fuori faceva un freddo bestia nonostante fosse aprile. Il polso mi stava dando ancora dei problemi soprattutto quando cambiava il tempo. «Niente di grave continuavano a dirmi tutti». «Beh, ovviamente non è niente di grave se paragonato alla fine che ha fatto Javier», pensavo io ogni volta anticipando di gran lunga le loro sinapsi.
«Javier non abita più qui. Ma con chi parlo scusi?».
«Con Rocco, sono un amico. Mi può gentilmente dire dove posso trovarlo?».
«All’inferno o in paradiso, dipende da chi lo ha giudicato. Javier è morto tre mesi fa. Io sono Alberto, un suo….amico».
«Javier è morto? Morto? Mi sta dicendo che Javier è morto?» La comunicazione finì così con una domanda inutile che sapeva di esclamazione altrettanto inutile. Da quando era morto Javier non avevo mai ricevuto telefonate di gente che lo cercava. Era la prima volta. Anche perché tutti i miei amici erano i suoi. Tutti i suoi amici avevano cercato con sforzi titanici di diventare miei. «Rocco? Ma che nome di merda è Rocco. Chi cazzo vuole questo qui», pensavo mentre mi stavo spalmando la crema sul corpo nutriente, astringente, tonificante. «Ma che pancia ho, puttana eva», mi chiedevo mentre di sottecchi guardavo la mia immagine riflessa allo specchio.
«Pronto?»
«Scusi se insisto sono la persona che ha chiamato prima, Rocco, volevo sapere se Javier è davvero morto o se mi sta prendendo in giro?».
«Sì, è morto davvero a Madrid in un incidente automobilistico il 20 dicembre dell’anno scorso. Vuole sapere altro?»
«Chi è lei?».
«Il suo fidanzato, il suo amico, quello che si scopava quasi ogni sera. Basta o vuole altri dati?».
«Merda».«Pronto? Rocco dei miei coglioni? Pronto. Mah». Rocco aveva riattaccato. Io mi continuai a spalmarmi la crema mischiamdola a quella per gli addominali. «Ma funzionerà poi questa cagata? Domani dovrò andare alla conferenza o che? Chi cazzo è sto Rocco?». Non avevo perso il vizio di farmi tre domande contemporaneamente e non cercare nessuna risposta. Mai.

(per gli altri capitoli vedi http://penaepanico.splinder.com/) (nella foto, Rocco Siffredi, particolare)

4 commenti:

avreivoluto ha detto...

Doloroso.
Buona serata.

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
penaepanico ha detto...

avreivoluto Il particolare della foto o il capitolo? Grazie di esserci passato....

virginie ha detto...

c'entra niente (un po' col siffredi, suvvia, con il quale mi piacerebbe potermi complimentare de visu), ma l'ambasciatore inglese in francia si chiama john holmes.
sono contenta che sia ricominciato sottopassaggio.
bisous