domenica, agosto 27, 2006

Sydney. Taormina. Rimini. Giglio. Banca

Sydney. Taormina. Rimini. Isola del Giglio. Banca. Mi sa. Eccomi. Volevo tornare a farmi vivo il primo di settembre quando penaepanico, il blog, compie un anno. Volevo fare il figo. Dopo un anno me la tiro ancora di più. Mi sento Pitt e la Jolie insieme. Da eliminare. Comunque, è due mesi che non faccio nulla. Mi sono preso tutte le ferie che avrò nei prossimi sette anni. Sono rilassato, abbronzato, riposato. Fin troppo. Sono felice. Abbastanza felice. I miei propositi post Australia stanno resistendo. "La signora riceve in casa", vorrei scrivermi sulla fronte. Anche se la voglia di uscire si fa sentire. Almeno finché l'abbronzatura regge. Il botox se ne è già andato. Ma nessuno se ne accorgerà... Vero? Che dire... Che lo amo? Forse sì. Anzi, ho paura ad ammetterlo, ma la risposta è: sì. Io amo 1982. Amo i suoi occhi, la sua insicurezza, la sua dolecezza, il suo corpo sul mio, la sua schiena, la sua mente contorta, la sua solitudine, la sua intelligenza, la sua (im)maturità. E poi mi ricorda me, mi ricorda lui, mi ricorda noi. Amo tanto di lui. Non è servito a nulla andare lontano. Non so dove mi porterà questo amore non ricambiato. Sicuramente non all'inferno dove ci sono già da anni. A Taormina, durante una notte di musica in una discoteca in riva al mare con la luna "appesa alla parete", mi sono detto: "Sono precipitato in un inferno. Non so cos'è. So solo che è un inferno". Il coming out tardivo con mia sorella vera mi è servito molto. O meglio. Sono molto contento di averlo fatto. Credo che passata l'euforia da grande passo (mah, forse più che grande necessario) tutto, dentro di me, tornerà come prima. Vedremo... Dicevo...sono felice perché lo amo. Che non vuol dire che non viva più. Vuol dire che quando lo vedo mi lascio risucchiare da lui. Non faccio resistenza a quello che provo. Sparisco da me. E come se rimanessi nudo davanti a lui. Che è fantastico. Se volesse potrebbe disintegrarmi con i suoi aculei. Aculei che io non tiro più fuori. Non mi servono a nulla. L'ho capito solo ora. Va bé... Penaepanico e tornato. Kiska sei pronta? Qualcosa è stato fatto e ti arriverà... Baronetto sei insostituibile... Nano nano

10 commenti:

Il Baronetto ha detto...

Ti adoro.
Ma questo te l'ho già detto. Sono ripetitivo, che ci vuoi fare?

Ti abbraccio forte

PS: Nella foto sembri la Lory. Mitico..!

Anonimo ha detto...

ma bentornato!!! e io che cominciavo a preoccuparmi. ansia, maledetta ansia.
quando vuoi, sono qui. K.

Pascal ha detto...

Spero che 1982 non sia la sua data di nascita... :D
:)*

liquido ha detto...

gli amori non ricambiati ti consumano pian piano. meglio starci alla larga
:)

Andrew ha detto...

Sì, concordo con Liquido...gli amori ricambiati sono i peggiori...

Ma io non vedo la fotooo!!!
Perchè????

me misero, me tapino... :'(

solo2settimanediferei... stronzo!!! ha detto...

neanch'io vedo la foto... ho come l'impressione che sia riservata a pochi eletti (lg. folli)!
io mi preoccupavo per un tuo gesto tragico e tu te ne stavi a spassartela in giro per il mondo: fai assolutamente schifo!

ma ci rivedremo prima o poi???

virginie ha detto...

E tre: neanch'io vedo la foto. Tornata. Più castrista che mai. Comunque quelli che non ricambiano io non li capisco. Come fa a non amarti, il cucciolo?

il tequila ha detto...

Stai tranquillo... la scomparsa del botox non si nota.

Avrei, invece, molto da dire su questo: "E come se rimanessi nudo davanti a lui. Che è fantastico".
Anche a me capita con le persone che amo, ma fino ad ora nessuna mi ha mai risparmiato il colpo, nemmeno quando ero disarmato. Stiamo a vedere.

Take care of you.

S. ha detto...

A parte che la foto appunto non si vede (e ti prego evita uno smanicato come quello di ieri sera, piuttosto mettiti un lenzuolo, che ne hai di belli... ;-), per altre cose che hai detto anche qui sul blog io mi sono convinto di un'altra cosa, invece. Il tuo vecchio amore di gioventù avrà si degli strascichi, ma non è quello la questione. Sull'altro, invece, secondo me tu lo ami (uso questa parola solo perché l'hai usata tu, anche se non è quella che trovo più adatta ora) per reazione al fatto che lui ti dis-ama. Così fai l'eroina (nel senso di Miss Rossella), perché tu non riesci a essere tranquillo da non protagonista. Per uscirne dovresti convincerlo ad amarti, a dipendere da te o almeno a relazionarsi a te in maniera libera, equilibrata, il piu' possibile paritaria. Così poi sarai tu a allontanarlo con uno stanco cenno della mano... e così sarai contento, considererai chiusa la faccenda e sarai pronto per l'eventuale prossimo/"quello giusto".
Come sai, senza acidità ma con sincerità e affetto. :-)
S.

Andrew ha detto...

Mhhh...interessante sta teoria però...