venerdì, settembre 22, 2006

Il fantasma

Alberta Marzotto, amica di mia sorella nell'arte e nella vita, parla di "fantasma dell'uccello" e "vibratori" sulla colonna del suo Pailettes sulle pagine di Affari e finanza (ogni lunedì con La Repubblica). Palestra. Oggi pomeriggio. Spogliatoio maschile. Dove vado io, per altro. Davanti a me un uomo in slip. Guardo bene e mi cade l'occhio sulla svolazzante maglietta della salute che spunta dalla scosciatura delle mutande. "O madonna. Ma questo ha la maglietta delle salute incastrata a modi pop-up dentro le mutande", penso. E mi è viene in mente quante volte ho visto uomini ravanarsi la minchia per far sì che la canottiere s' avvolgesse intorno all'uccello come una sciarpa intorno al collo. Dimostrazione empirica del fatto che il maschio è proprio una testa di cazzo. Io odio quelli che si infilano, a forza, cose dentro le mutande. A meno che non si tratti di mani. Sono lì belli impegnati a tirare la canotta, o T-shirt che sia, fino a renderla trasparente, e finchè non spunta fuori dal sotto a modi gonnellina. Mi fanno vomitare. Ma certo. Sono retaggi infantili di quando le mamme, per coprire la pancina, saldavano la canottierina alle mutandine. Sì ma si cresce....si cambia....ci si trasforma...belli miei. Su... Siete grandi ormai. Magari la mammina è anche sotto terra. La vecchiaia, ovviamente. Pensa la scena: togli le mutande ad uno e si srotola dalla maglietta, immagino, ingiallita il, magari, flaccido uccello. A modi, fantasma. Appunto. Bleh... Brave mamme...continuate così..... nano nano

3 commenti:

Anonimo ha detto...

porca miseria, manco due giorni e mi ti cambi look? ma bravo. vai così.
ps: concordo su tutta la linea rispetto a cosa metterci dentro la mutanda. :-)
k

Il Baronetto ha detto...

Orrore! Orrore!

paciu ha detto...

amore mio, ma io soffro di colite meteoropatica... se mi scopro appena il pancino, sò cazzi!!!
per cui, nella mutanda, ci faccio fare un giro pure alla sciarpa!
;o)