martedì, ottobre 21, 2008

Giulia & los Tellarini

Mette insieme tutto: amore, passione, inizio, fine, follia, rigidità, nord, sud, bionda e mora. Non è male, Vicky Cristina Barcelona non è male per nulla. In circa 9o minuti Allen ti costruisce un filmettino guardabile che riesce anche a farti meditare. Certo, nella sua solita glacialità. Woody non ipotizza mai soluzioni ai problemi esistenziali che affligono l'umanità pensante. No, lui li sottolinea solo, li amplifica e li sbatte sul grande schermo come fossero pornostar in bella mostra. E non fa nulla di più. Ok. Passiamo ad altro. Quanto figo è Javier Bardem? Perchè è cesso eppure ispira così tanto? Perché quando parla in spagnolo ti chiedi "ma dove cazzo ti posso trovare?". Perché?. Ok, chiuso il capitolo Bardem apriamo quello Cruz: cosa ha in testa? Sette chili di extension? Ho capito che è testimonial de L'Oreal ma la povera Johansson quando viene inquadrata insieme con lei sembra abbia l'alopecia. Ok. Ultima cosa: la canzoncina Barcelona cantata da Giulia & Los Tellarini è na bbomba. Ok. Nano nano.

2 commenti:

virginie ha detto...

concordo praticamente su tutto. soprattutto su bardem (però mi è stata un po' sul sul? sull'ostia? la voce narrante)

vit ha detto...

a me non è piaciuto particolarmente...anzi abbastanza insulso come film... la cosa più bella è la fantastica interpretazione della Cruz...ma quanto è brava quella?!?