domenica, luglio 22, 2007

San Francisco (un po' d'Assisi e un po' no)

Veloce. Indolore. Ho alle spalle non so quante ore di viaggio. Sono qui. Vicino a Dolores park. Se dovesse esserci una profezia spero sia nella seconda parola. Per un po' sono qui. Dicevo. E' un regalo che mi sono fatto per il mio compleanno. Questa casa ha una caratteristica che inseguo da decenni: l'entrata direttamente dalla strada. Se fossi a New York mi sentirei Carrie. Ma qui il massimo che mi posso sentire è l'ispettore Steve Keller o il tenente Mike Stone. Magari in divisa. Sono qui con tre cellulari di cui nessuno per ora facilmente gestibile: il mio solito numero è partito (tornerà in funzione quando rientro in Italia) e il nuovo non riesco a memorizzarlo, non so il pin (ho dovuto chiamare la vicina per andare a recuperarlo). In compenso ne ho comprato uno qui: solo la sim sarebbe costata 35 dollari, sim più cellulare 19. Fanno i concerti per salvare la terra, ma sbattano sul mercato pezzi di plastica a iosa. Anche di questo non ho capito nulla. So solo che le chiamate dall'Italia le pago anche io. Boh. Non se capisce. Che dire. Ah, è vero...sono a San Francisco (che, leggo, su Google è stata fondata con il nome di La Misión de Nuestro Padre San Francisco de Asís nel 1776). Resuscito per un po' (e divento penaepanico bay side). Caso mai le due faglie ( quella di San Andreas e l'altra che non trovo più il nome) volessero farse sentì... io so qui pacifico come l'oceano. Questo è il parco di cui sopra. Ma i grattacieli mica li vedo. Che il terromoto ci sia già stato stanotte e non me ne sia accorto?Boh... Nano two time

4 commenti:

Anonimo ha detto...

e, quindi, alla fine la mia battuta sul fatto che andavi ad assisi non era del tutto sbagliata. praticamente sei nella città santa della silicon valley. i cellulari è come se fossero dei sentini: te li tirano dietro. mi raccomando solo una cosa, non bestemmiare troppo!!! pdpdpdpdpdpdpddp

XXXXXX

virginie ha detto...

mi adeguo: I love you. e, porca vacca (la vache, the cow, vedi un po' tu), che bel regalo ti sei fatto.

S. ha detto...

Uhm.
Non vale farsi come regalo per gli anta quello di sparire così nessuno te lo può ricordare. ;-)
Inoltre: fammi sapere se anche lì tirano le camicie seventies con cui ti ho rinnovato l'imago che in tal caso se po' vede' di avviare il bisness.
Finally: che palle, già un po' mi manchi. E non perché ho un'altra bellissima camicia bianca da venderti.

S. (al decimo giorno napoletano, e stavolta saranno 12 così faccio il record :-)

Anonimo ha detto...

quiero tu nuevo n. de celular!!
como hago sin mandarte mensajes por más de un mes????!!!!!

ojalá allá encuntres a alguien capaz de despegar del cemento tus zapatos... :-)