sabato, settembre 29, 2007

A(ahahahahahaahahaha)mo Milano

Amo Milano. Amo questa città cupa e brumosa. Amo la gente che incontro per strada. Amo i sorrisi che mi arrivano addosso come brezza mattutina che mi danno l'energia per affrontare la giornata. Amo incontrare persone, stringere mani, abbracciare, baciare, distribuire affettuosità come un dispenser di sapone in un Autogrill. Amo Milano. Amo questa città. Mi è mancata. Mi mancherà se me ne vado. Mi mancheranno i suoi abitanti, mi mancheranno le voci e gli sguardi che si incastrano tra le mie parole e le mie occhiate. Mi mancherà la vita, quando non sarò più qui, un giorno, e mi sentirò come la Peron privata della iniziale del suo nome. Amo Milano. Amo soprattutto la sua gente. Amo la signorilità e la compostezza dei suoi abianti, l'educazione, la paura di non disturbare, la riservatezza che viene trasformata in dolore piuttosto di essere violata. Amo questo stile di vita stracolmo di incontri tra le mura di una casa e timido verso tutto quello che avvine oltre la porta . Amo questo rispetto, questa paura di divertirsi, di farsi vedere che ci si diverte. Amo questa classe innata e spero di continuare a ripetere e di non essere mai promosso. Amo la discrezione. Amo tutto di Milano. E mi manca quando non ci sono. Ahahahahaahahahahahahahahah Nano nano

5 commenti:

Anonimo ha detto...

io amo te hihhihihihiihihihi

Anonimo ha detto...

so che sono argomenti che non ti interessano...ma vogliamo parlare di quanto sono belli. io amo soprattutto questo. i loro corpi. belli ma belli. te lasciano senza respiro

Anonimo ha detto...

Firse volevi dire "...la paura di disturbare", ma è venuto fuori "...la paura di NON DISTURBARE". Un refuso.
Ma è divertente immaginare i milanesi pervasi dalla paura di non scassare a sufficienza le balle al prossimo!

Gan

xandon ha detto...

Anch'io amo milano! :)

S. ha detto...

Velati sarcasmi, eh? ;-)

S.