mercoledì, settembre 26, 2007

Quel Ahmadinejad lì...

Lo trovo geniale: "In Iran non esistono gli omosessuali, noi non ne abbiamo". Dove noi sta per Mahmud Ahmadinejad (presidente dell'Iran) e i suoi connazionali. Prima cosa adoro chi le spara grosse per provocare i borghe-catto-comu-conserva che immediatamente gridano allo scandalo. Non importa poi se si farebbero tagliare una mano piuttosto di partecipare ad un Gay pride anche solo per fare numero. Bah...facile...troppo facile.
"Gli omosessuali da noi non esistono". E chissenefotte mi verrebbe da dire. In Occidente esistono, ce ne sono tanti, eppure nella maggior parte dei Paesi non hanno nessun diritto, non gli è facilmente consentito camminare mano nella mano, baciarsi in pubblico, è meglio che evitino, se vogliono vita facile, portare il proprio partner a cene, pranzi feste ufficiali di lavoro, per esempio. Inezie. Piccole cose. Cosa vuoi che sia?... Bambinate adolescenziali. Su... Siamo ancora fermi al bacio in piazza? Hihhihihihihih ridicoli.
Certo, in Occidente esistono, ce ne sono tanti (tantissimi) che vivono in fuga eterna dall'idea di accettarsi come tali. Fanno di tutto pur di non pensarci: si sposano, fanno figli, lavorano 15 ore al giorno, si fanno preti, e quando proprio non ce la fanno più vanno con i trans: quelli hanno le tette e la virilita (di chi ci va) è salva. Ma anche in questo caso, inezie. Cosa vuoi che sia vivere una vita nascosti? L'importante è avere una famiglia e non far credere a nessuno di essere soli, mettere al mondo figli. Tanti. Belli e maschili soprattutto. E poi stiamo ancora menando il torrone sulle tematiche dell'accettazione di noi stessi? Basta. Su.... Gli anni settanta sono passati da mo... Che noiosi siamo. In Tv c'è Ciao Darwin 5 che mette in sfida "vergini" contro "rifatte" ...per cortesia... Un po' di open mind.
Certo, in Occidente esistono, ce ne sono tanti, eppure per la grande, fraterna, altruista chiesa cattolica possono fare tutto quello che vogliono (possibilmente pailettes solo a capodanno e tacchi alti solo a carnevale) tranne sesso. Altrimenti, ahi, ahi, ahi, ahi scatta la scomunica, la gogna, il ludibrio pubblico, lo scandalo. Ma certo anche in questo caso inezie. Siamo ancora fermi al sesso? A Freud. Oh, Madonna ma che tristezza siamo? E poi, cosa vuoi che sia il parere della Chiesa su... Noi che viviamo in Italia, poi, un paese progressista, moderno, aperto, che guarda al futuro, evoluto. Noi italiani siamo tolleranti, simpaticoni, divertenti, allegroni, mattacchioni, pazzerelli.... Saremo ancora mica fermi ai giudizi espressi dal papa? Su...non me fate ridere.... Quel Mahmud Ahmadinejad lì eh... nano nano
(nella foto una scena di Brokeback mountain, 2005)

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Straordinario! Chapeau!

Gan

Anonimo ha detto...

scandaloso che i due ragazzi rei di essersi baciati in un luogo pubblico, sfondo colosseo, siano stati presi come caprio espiatorio per giorni.
Una sola cosa non tollero: la pedofilia, bastardissima forma di possesso esercitata sempre da borghesotti padri di famiglia che appena possono si chiavano la bimba o il bimbo del vicino.
Di qualsiasi altra scelta sessuale poco mi frega e non capisco perché la gente percepisca sempre l'omosessulità come qualcosa di torbido.
La scena d'amore più bella che abbia mai visto, seconda solo al bacio fra Rhett Butler e Rossella O'Hara, mi ha disarmato nella sua semplicità. Protagoniste: due ragazze. Ambientazione: Parigi, piazzetta di fronte alla Sorbona. Svolgimento: una delle due è seduta su una panchina, l'altra è sdraita, la testa sulle gambe della compagna, e le legge un libro. La prima, attenta, ascolta.
Mi piace pensare fosse un bel romanzo alla Victor Hugo.
Ho osservato estasiata: lì c'era amore. Tanto.
Che sia tra uomo-uomo, uomo-donna, donna-donna, l'amore è sempre sublime: ti fa capire che "le coincidenze, le prenotazioni e
le trappole" non sono che un contorno, perché la realtà -davvero- non è quello che si vede.

Velina molto peace e molto love

Anonimo ha detto...

te vedo in forma... ma su questo blog si possono fare delle dediche? un po' come si faceva anni fa in radio.
carmela da avellino a salvatore di caserta: ma dove vai se la banana non ce l'hai?

thomas ha detto...

contento di trovarti in forma. ti aspetto.

Anonimo ha detto...

'azz!
Ma vi siete messi d'accordo tu e Marmo&zucchero?
Non c'è niente da fare nulla cambierà mai finchè il comune concetto di "normalità" non verrà esteso fino a comprendere tanti altri concetti....che...come dire...non sono difficili!
Mi viene in mente un giudizio scolatisco tipico:
"l'alunno è intelligente, ma non si applica!"

darksylvia