giovedì, settembre 06, 2007

Bad little genius here too

I Jefferson so sempre una garanzia anche in lingua originale. Negli 82 canali che ho a disposizione mi capita spesso di vederli. Stasera non sono uscito. E' da sabato che non esco. Mi sa. Mi corrego. E' da domenica che non metto piede in nessun locale. Così va meglio. Non lo dico, ma in realtà siamo alla fine. Di cosa, non l'ho ancora capito. Porca puttana. Se può dì? E chissenefotte. Sto pensando a tutte le cose che non ho fatto qui a San Francisco: non sono mai andato al cinema, non sono stato a teatro a vedere una cosa che mi interessave, non ho messo piede in nessun festival, non ho visto il Golden gate park e non sono andato ad Alcatraz. Poi penso a tutte le cose che ho fatto e me commuovo. Praticamente non c'è scampo: non devo pensare a nulla. Zero. Solito discorso. Oggi però sono ancora qui. Cosa che mi fa venire in mente il post di un po' di tempo fa: "qui è ancora sabato" (o qualcosa del genere). Niente. Sono già nel baratro. Piangerò per tutto il volo. Da qui a lì. Sono abituato anche a questo. Ho pianto in ogni aeroporto che mi ricordi. Ma c'è tempo. Intanto sto pensando che uscirò tutte le sere. Per allungare le giornate e allontanare le partenze. Bad little genius here too (giusto Agente Scully?). La vita è bela. Two time nano

2 commenti:

vit ha detto...

ma ch'è st'accento romanesco che hai sfoderato ultimamente?...torni in italia,allora?
bacio, vit

Agente Scully ha detto...

Dear little genius, my dear...
Non piangere perch� devi tornare, quelli che verranno saranno i primi giorni del resto della tua vita, chiss� cosa porteranno di bello? Happiness is behind the corner (la felicit� � dietro l'angolo). E svoltiamolo, questo angolo...
Qui non facciamo altro che spolverare la tua scrivania. Io ho portato ad oliare il tuo uncinetto...