giovedì, maggio 25, 2006

Chiuso per inventario

Melanie Moore a Markette parla di scarpa e vagina. Su ItaliaUno quelli di Lucignolo stanno facendo il solito viaggio nel mondo della notte tra sesso a pagamento, corpi da masticare avulsi da diete e chirurgia estetica. La voce fuori campo parla di carne che si vende. Anche io, come gran parte del mondo, vendo la mia al mio datore di lavoro. Ma nessuno grida allo scandalo. Nessuno viene qui con una telecamera a sbirciare la mia vetrina. Chiuso per inventario. Eterno. Nano nano.
(Nella foto, Macelleria, Annibale Carracci, 1580)

8 commenti:

S. ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
S. ha detto...

Eh certo, una giornata lavorativa come la tua di ieri porta a queste riflessioni... ;-)
S.(...che grazie a te -grato nei secoli- ha incontrato Melanie Moore, ha sfogliato il suo catalogo pittorico e gli ha pure messo una fetta di torta nel piatto. Sono soddisfazioni che non si dimenticano.)

paciugo ha detto...

:(

virginie ha detto...

Mi è successo a Fez, per esempio, quando, come tutti, sono andata a vedere i conciatori di pelle che lavorano nella medina. E mi è successo in Nepal, in India, pure in Turchia e non so più dove ancora, mentre una guida improvvisata o un commerciante mi conduceva nel luogo dove le donne tessono su telai di struttura antica: mi sono vergognata. E, ogni volta, mi sono immaginata dieci sguardi curiosi intorno a me che mi osservano mentre batto un pezzo sulla tastiera o mentre intervisto un ristoratore. Nessuno sbircia la mia vetrina e lo considero un privilegio. Quanto meno, non spingo nessuno a vergognarsi. So che non è quello che volevi dire tu, mi limito a dialogare a vanvera. Ma non chiudere, per favore. Lascia almeno uno spiraglietto.

liquido ha detto...

:(

larvotto ha detto...

Cioè, fammi capire...
dopo "nano nano" passi adesso ad un "ciao ciao"?
temporaneo vero? :(

maraia paia ha detto...

Almeno hai un sacco di roba rimasta in magazzino per dover/poter fare un inventario eterno. Il mio durerebbe solo pochi secondi.
Bacio bacio.

S. ha detto...

"Nessuno viene qui con una telecamera a sbirciare la mia vetrina."
"Qui non viene mai nessuno a farmi compagnia..."
Ormai il processo identificativo è irreversibile. A quando i fiocchi e i fiorellini? :-)
S.