mercoledì, maggio 31, 2006

Mi vedo

Mi vedo. Sorrido. Ammicco. Sono tutti lì a guardarmi. Mi applaudono. Sono il più bello, sono il più bravo, sono il più intelligente. Tu ridi. Ti gongoli. Ti consoli. Ti rivedi in un bambino piccolo dagli occhi chiari, dalla testa grande e dalle gambe corte. Il circo non c'è. Il clown fa piangere e poi non piace a nessuno. La donna cannone è esteticamente fastidiosa. Eliminata. Belve, tigri, furie, solo dentro di noi. Mi vedo in uno sgabuzzino pieno di cartacce e libri che guardo una bicicletta da corsa troppo grande per essere cavalcata. "Non vedo l'ora che si rimpicciolisca", penso. Io immobile. Il resto modificabile. Avrei dovuto aspettare, ovviamente. Ma un giorno, ne ero sicuro, su quelle due ruote tenute insieme da un tubo di ferro e da un volante curvo ci sarei salito. Sono il più bello, sono il più bravo, sono il più intelligente. Io bello. Io bravo. Io intelligente. La claque si fa sempre più ampia. I consensi sono alle stelle. Posso andare in tournèe. Zie, parenti, amici il pubblico pagante. Clienti, negozianti, e curiosi quello consenziente. La luce mi acceca, l'occhio di bue si fa sempre più stretto. Io, chiaro. Intorno a me il buio. Poi, di colpo stop. Blackout. Tilt. Defaillance. La bici è sparita. Non so dove sono. Non so cosa ci faccio lì. Gettato in un mondo in bianco e nero. Solo. Corro. Mi inciampo sulla mia ombra. E cado. Mi fermo. Senza nessuno che mi sollevi. Non sento più applausi, non vedo più claque, il cono di luce è infinito e prende dentro tutti. Donna cannone e clown compresi. Vado in astinenza, ho bisogno della mia droga, di sguardi appesi ad un filo salvati da me. Ma il mio pusher è sparito, ha cambiato lavoro. Non si dedica più a me. Ho 14 anni e ho davanti a me l'infinito. Buon compleanno mamma.

8 commenti:

CarrieBradshaw ha detto...

...

maraia paia ha detto...

inciampo sulla mia ombra

"Dietro l'ombra il mio corpo più in là che guarda l'ombra stupita dice ridendo: 'Quell'ombra chi è, chi è quell'essere stanco che ride e piange al mio fianco?'.
Dietro l'ombra dei frammenti di gloria cercano nuovi domani. 'Farei di tutto' - dice il corpo al pennello -
'per pitturarmi la vita senza sporcarmi le mani'".

Bello scritto, davvero. Abbraccio.

S. ha detto...

* maraiapaia: Non fare finta di niente quando citi la Oxa qui nel regno di Lola! ;-)
* carrie: Il tuo silenzio è perché stai facendo anche per penaepanico un bigliettino e state progettando il suo pop up? Guarda che gli ho raccontato al telefono le tue avventure da smania di protagonismo sul palchetto della Feltrinelli venerdì sera! ;-)
* penaepanico: E tu mi hai fatto aspettare tre quarti d'ora davanti a un'assembramento di cule (fra cui l'inguardabile e irritante selezionatore sbaffettino del Plastic) per stare in redazione a scrivere 'sta robaccia? ;-)
S.

Il Baronetto ha detto...

Io ti guardo. Sempre. Ma anche tu ogni tanto non scomparire.
Un bacino bellezza :-*

PS: ..ma quanto è noioso S.? :-D Adesso si mette a rispondere ai commenti sui blog degli altri! Quante libertà! :-D

S. ha detto...

Io introdurrei una legge che tolga a chi è nato p.M.P. il diritto di commentare sui blog, a parte al massimo su quelli che parlano di Winnie The Pooh. ;-)
S.

(Per gli incolti: p.M.P. = dopo "Maledetta primavera")

Anonimo ha detto...

solo una scena davanti ai miei occhi: io davanti alla tv che le passo tutte al setaccio e arrivo sempre alla stessa conclusione: sono più bella io!!!

il dramma anni dopo: riconoscere purtroppo che la verità non è quella! Lì scatta la ricerca disperata: ce ne sarà uno che condivide l'idea della bambinetta con le trecce???

nic ha detto...

mi perdo nella tua scrittura, come sempre, mi perdo.penso.rifletto.estrapolo.concludo.
e poi torno a leggere di te. che sei un grande!

CarrieBradshaw ha detto...

Volevo lasciare una traccia ed allo stesso tempo starmene in silenzio... non me la sentivo di dire qualcosa sul post. Ogni parola era superflua. :)