lunedì, luglio 10, 2006

Sydney, 9 and 10th of july

Ore 3 del mattino. Sveglia per andare a vedere la partita. A Leichhardt. Il solito quartiere latino. Le due strade principali pullulano di bar ancora aperti, accessibili solo se si paga l'ingresso, (italian do it better), dotati di maxi schermi al cardiopalmo. Soprattutto quando si arriva ai rigori. La ragazza vicino a me, che peserà 86 chili e sarà alta un metro e cinquantacinque, grida: "Fate li corni, fate li corni". Io sorrido, mentre mi mangio le unghie e penso: "Vorrei che Zidane mi riempisse di testate, così...tanto per... Lo amo". Ad un certo punto sento che qualcuno sospetta che tifi per la Francia. Semplicemente perché conscio di quanto giochino meglio degli italiani, temo che ogni volta che sono nella nostra area facciano goal. Non sarà così. E Leichhardt, come l'Italia con i suo satelliti in giro per il mondo, esplode. Mi dispiace non essere a Milano. In queste occasioni, mi dispiace. Davvero. Penso ai miei amici che si stanno sgolando, mi viene un po' di magone. Penso al mondiale del 1982 quando avevo 15 anni (ora però ne ho 34...non si capisce perché). Ma il cellulare aiuta... Viva l'Italia. Viva sti quattro stronzi di azzurri. E soprattutto "facciamo li corni". Quelli che io non ho fatto prima di mettere piede nella mia scuola popolata praticamente solo da studenti giapponesi. Anzi, no. Ci sono anche 2 brasiliane e un brasiliano... Di cui non parlerò. Dio mi sta già punendo abbastanza...porca troia. Ultima minchiata poi vado a nanna. Sono andato in palestra. Ambiente, direi, interessante. Ma sto cambiando... Non voglio più piacere a tutti e a tutti i costi... Sto camb.... Mi sto sforzando di farlo. Domani vorrei anche cominciare le visite culturali... Culturali? Oh Madonna... Che fatica cambiare. The neno neno

4 commenti:

nic ha detto...

spero che la donna di fianco a te sia poi esplosa lasciandosi un lago di sangue presto confondibile col rosso delle bandiere azzurre (poche o tante che siano). Spero che tu abbia urlato abbastanza per poi renderti conto che potevi urlare di più. spero che tu insieme agli altri italiani lì, abbiate saltato più di quei quattro cazzo di canguri di merda che esistono lì. spero che Zidane si renda conto che se dava la testata a Materazzi un pò più in basso, magari i coglioni per battere il rigore non ce li aveva. spero che tu ora lì vada a testa alta, fiero, mandando a fanculo tutti e tutto...come hai sempre fatto alla fine. e allora cosa può essere cambiato? forse nulla o forse...si è giusto un pò più orgogliosi di essere italiani...dai anche questa è andata. Forza Italia, ops scusa...W Italia. che è sempre meglio.
a presto canguru

virginie ha detto...

vuoi dire che sei andato a perfezionare il tuo inglese a Sydney? naaaaa (virginie sta ancora ridendo da ieri sera, non mi si scolla più di dosso, mannaggia).

bidella ha detto...

Bella questa serie Sydney. E piantala di mangiarti le unghie, sennò una bella testata te la do io quando torni.
Bacio bacio.

liquido ha detto...

perchè cambiare?