lunedì, agosto 20, 2007

Sformati famiglia

Spettacolo di drag queen. In un hotel in centro. Dire che è una cosa per turisti è come dire che a Disneyland c'è Mickey Mouse. La Palisse. A me sti show di trans continuano a non convincermi e a mettermi un po' di tristezza. Sono come i clown. Mi fanno ridere zero. Comunque. Sono a San Francisco. Sono in America. La terra della libertà. Dicono. Ieri avevo voglia di patatine. Mi sono percipitato al supermercato vicino a casa mia e aperto 24 ore al giorno, sette giorni su sette. Bene. C'era il due per uno. Ma non è questo il problema. Il problema è che un pacchetto di semplici patatine non lo trovi. Ci sono i formati famiglia (da noi) che qui diventano sformati famiglia (visti i risultati). So talmente grandi che prima li compri e poi passi dal notaio per dirgli a chi andranno quando seccherai. Impossibili finirli in una vita. Sono patacche. E' inutile insistere. Qui è tutto grande. Persino i fiori delle piante. E' un popolo strano. Ma per conviverci basta non capirlo. E io in questo ci riesco benissimo. "When do you leave?", mi chiedono. E io rispondo: "I'm from Italy". Siamo perfetti. Due vuoti a perdere. "Two lost empty", no? Two time nano (hihihi)

2 commenti:

vit ha detto...

che carino con la voglia di patatine a san francisco...
sei stato meno carino cin la Garritta eh...
un bacio, vit

Anonimo ha detto...

dopodomani è il tuo compleanno(ma non penso avrò a disposizione un computer). tempo fa avrei detto che il tuo regalo era quello di non mandarti a fare in culo. adesso ti dico che il mio regalo c'è. però dato che non ci vedremo per molto tempo lo tengo io. e te lo dico. io. è il dvd di "divorzio all'italiana". mi fa ridere. e poi. e poi la vita parte a 40 anni (te lo dico solo perchè mi sembra carino non perchè lo pensi veramente, insomma non è una cosa che scriverei mai nelle mie memorie). per il resto non ho molta voglia di abbracciarti ma dato che sono solo delle parole: ti abbraccio. quasi quasi ti bacio anche. sergio