mercoledì, agosto 22, 2007

Signora mia, lei non parla inglese

Ho trovato una che parla l'inglese peggio di me. Si chiama Charo. E la voglio ora. Di professione fa la cantante, attrice, ballerina. Una poliedrica insomma. Wikipedia dice che è nata a Murcia (in Spagna) nel 1941 o giù di lì, ma lei sostiene di essere invece nata dieci anni dopo (o giù di lì). Sta partecipando al solito reality di vip di scarto (che in questo caso si chiama The surreal life e mi sa che è una replica visto che questa e la terza edizione anche se sono già arrivati a sei) che girano per le reti tv del mondo, insieme con Brigitte Nielsen che qui rimanarrà per sempre l'ex moglie di Sylvester Stallone (un po' come la Bertè che in Svezia rimarrà per sempre l'ex di Borg), Comunque. Lei, la Charo è una bomba. E' una via di mezzo tra la Pampanini, Sandra Milo, Spagna e Isabella Biagini. Parla con un accento spagnolo pazzesco e la mattina, senza trucco e con il parruccone da almeno tredici chili di capelli, non se può nemmeno sfiorare con il pensiero da quanto te fa spaventà. E' una baracca e io vorrei essere un terremotato del Belice.
Ho deciso che con l'inglese sono peggiorato. Punto tutto al rash finale a settembre. Fra qualche giorno compio gli anni. Quaranta. Credo. O forse come Pamela Anderson ho sbagliato a fare i calcoli e ne compio 17. Ma non ditelo in giro. Il regalo più bello è essere qui a San Francisco. Non perché è San Francisco ma perché avevo voglia di andare via per un po'. Lo desideravo da anni. Ci sono riuscito. Sono felice. La vita è bela. Ora mi guardo in tv la replica dell'ultima puntata di Sex and the city. Forse, avendola vista quelle trenta volte, ce capisco qualcosa. Two time nano (che qualcuno me chiede cosa vuol dire: signora mia, nano nano equivale a nano due volte. Da qui in inglese Two Time Nano. Si vede che lei non sa l'inglese...).
(nella foto Charo)

5 commenti:

Anonimo ha detto...

ho un 33 giri della parruccona...era di mio zio! c'è una canzone...non mi ricordo quale che è uno spettacolo! anni fa spolveravo la casa con le che mi faceva da sottofondo!!! forse aveva partecipato anche a Love Boat!

hihhihihiih

Agente Scully ha detto...

Signora mia....
Cosa significa letteralmente lo so...
Ci chiedevamo quale recondito messaggio si nascondesse dietro questa dicitura. Vorrà dire che senti due volte nano? E perché ti senti tale? Alludi forse alle dimensioni dei genitali per cui i nani sono famosi? E vorresti farci credere che tu sei il doppio?
Ma mi faccia il piacere...
Signora, si dia una regolata...
E torni al suo naturale stato mentale di pensionato...
Pat :-))

liquido ha detto...

che charo sappia l'inglese peggio di me?...non credo

Cinzia Morgante ha detto...

E' il tuo compleanno Alb, lo scrivo tra i commenti così spargo la voce! Auguroni, sei il quarantenne più "six" in circolazione...Un abbraccio, goditeli tutti!
Cinzia

Anonimo ha detto...

Confermo che il tuo inglese è peggiorato.
Pare che siamo ancora fermi a distinguere il singolare dal plurale.
"Due volte nano", in italiano "volte" è plurale accordato con il numero due. Sembrerà strano ma anche in inglese deve essere plurale, quindi viene qualcosa come "Two Times Nano"

L'insegnante di inglese